NEWS

Speak Up Ottobre 2014 + WORK IT OUT!

Aarrgghh!!

Da qualche mese abbiamo inaugurato la rubrica degli orrori linguistici che si trovano in giro per l'Italia (Language files, pag. 65 hublot replica watches) e l'iniziativa si dimostrata un grande successo. Grazie ai vostri contributi, ogni mese offriamo una divertente panoramica sul massacro quotidiano che la lingua inglese subisce nel Bel Paese. Dai segnali stradali agli avvisi improvvisati fuori dai bar e sulle spiagge, pare proprio che tutti ritengano necessario tradurre le loro avvertenze in inglese. Evidentemente per, nessuno si prende la briga di farli controllare (idealmente da una persona madrelingua), con effetti a volte spassosi. Perch? Forse per la fretta, forse per semplice sottavalutazione del problema (che porta a fidarsi del traduttore automatico, o del figlio del vicino di casa che studia inglese alle medie).
http://www.healthprose.org/ E dopotutto, a parte qualche esempio estremo, poco male: gli strafalcioni fanno sorridere, e spesso il senso del cartello si capisce lo stesso.
Le cose cambiano quando chi pecca di pressapochismo un "quotidiano economico, giuridico e politico" (Google pu chiarire ogni dubbio). Con la lodevole intenzione di dare un servizio in pi ai lettori, questo giornale pubblica ogni giorno la rubrica "Improve your American English" che consiste in un articolo (in italiano) di attualit con traduzione inglese a fronte.
Lasciamo pure da parte il mistero relativo all'"American English" (non vi alcuna traccia, nelle traduzioni, di americanismi di sorta). Ma se volete davvero migliorare il vostro inglese, cercate questi capolavori (reperibili anche on-line) e prendeteli come esempi da non seguire. L'inglese delle traduzioni varia da agghiacciante a breitling replica watches improvvisato, a seconda dei traduttori (italiani), accomunati dal vizio di tradurre in modo letterale, parola per parola. Anche in questo caso, non stato mai interpellato un traduttore/revisore madrelingua. Che lezione si pu trarre dagli orrori linguistici nel loro insieme? Semplice: gli italiani si accostano all'inglese peccando di presunzione. Apparentemente quasi tutti son convinti, anche negli ambienti editoriali, che basti averlo studiato per qualche anno per padroneggiarlo. Non cos. Avete qualcosa da tradurre? Affidatevi sempre a una persona di madrelingua.

Rosanna Cassano

NEWS